L'associazione AIG2R nasce a favore della professione, a carattere intellettuale ed esercitata in modo privatistico, per la conduzione di individui a mezzo di un veicolo, denominato velocipede (NCdS art.50 DL 285/92 e succ).

L’associazione AIG2R forma e raduna dei professionisti che attraverso la bicicletta (velocipede), quindi mezzo a due ruote inteso come veicolo e non come attrezzatura sportiva in quanto utilizzato su aree pubbliche, svolgono la conduzione di individui o gruppi per raggiungere o effettuare attività esperienziali.

L’associazione AIG2R non nasce per "blindare" una professione, ma per consentire agli associati di svolgere in autonomia professionale l'attività di guida/conduttore con la bicicletta, con la qualità e qualificazione professionale ottenuta dalla legge n.4 del 14.01.2013 creata sotto la supervisione e indicazione del Ministero dello Sviluppo Economico - div. VII°, con unico obiettivo la tutela dell'utente. 

Pertanto, tale condizione di attività professionistica non è prerogativa di questa associazione ma chiunque, seguendo i termini di legge imposti dal Ministero, può radunarsi in altra associazione per una una simile figura professionale.

L'associazione AIG2R ha il  compito di formare guide AIG2R e renderle specialistiche nella conduzione di individui con la bicicletta in attività esperienziali diverse. La tutela dell'utente avviene appunto formando tecnicamente ed eticamente le guide ed eventualmente intervenire ad eventuali reclami dell'utente medesimo per servizi della guida effettuati non conformi ai parametri professionali di qualità e qualificazione dell'attività di conduzione

Il ministero ha imposto all'associazione AIG2R determinati parametri a cui devono sottostare le guide di professione (non solamente le guide AIG2R), i diritti e doveri di chi vuole svolgere questa mansione.

La guida AIG2R è un professionista e come tale deve essere inquadrata, dal punto di vista fiscale, contributivo e assicurativo. Non può prestare servizio in ambiti associazionisti sportivi, per le contraddittorie agevolazioni fiscali, se non con mero rapporto professionale.

La Guida AIG2R può (e deve) avere indipendenza operativa con assunzione di responsabilità e quindi anche una indipendenza assicurativa professionale, necessaria tutelare il cliente in termini di sicurezza, incolumità e in situazioni avverse in danni a terzi o responsabilità legata alla professione della guida medesima.

La guida AIG2R è quindi abilitata ad condurre individui con la bicicletta ad effettuare attività esperienziali, senza invadere ambiti professionali diversi di guide naturalistiche, turistiche o creare due o più servizi giornalieri non supportati da un tour operator.

L'associazione AIG2R ha comunicato all'IVASS, istituto di vigilanza delle assicurazioni, e al Ministero Economia e Finanza, l'esistenza di questa nuova professione, per la tutela dell'utente verso frodi di persone che si spacciano per guida/conduttore bike senza alcuna specializzazione professionale.

Tale puntualizzazione è stata inoltrata agli istituti di competenza innanzitutto a protezione e trasparenza verso gli utenti ed anche per determinare lo spazio di azione della professione medesima, ai fini del rischio assicurativo e fiscale.

Sono stati indicati i parametri imposti dal ministero delle sviluppo economico secondo la L.4/2013, cui sottostà la professione di conduttore individui in bicicletta, e messi a conoscenza della qualità e qualificazione professionale della guida AIG2R per valutazioni di natura statistica, economica e fiscale propria dei professionisti autonomi qual'è la figura che accompagna terzi, specificando la differenza tra identificazione sportiva della bicicletta e concetto di veicolo del mezzo.